Come scegliere il miglior antivirus aziendale

Diadmin

Come scegliere il miglior antivirus aziendale

In tempi di GDPR, proteggere la rete e i dati propri e dei clienti da attacchi informatici è vitale per ogni azienda. Oltre alla protezione perimetrale, però, che serve a impedire intrusioni da parte di hacker, occorre implementare pratiche che permettano di prevenire danni provenienti da codice infetto accidentalmente eseguito su una workstation qualsiasi.

Per questo si parla di antivirus aziendale, cioè di una suite software centralizzata o distribuita che svolge la funzione di antivirus all’interno dell’azienda, proteggendo i PC e i dati da essi elaborati.

Antivirus free aziendale?

Se si è attenti al fattore economico, esistono sul mercato diverse soluzioni di antivirus aziendale gratuito che permettono di garantirsi un certo grado di protezione. Si tratta di software stand-alone che si possono scaricare da Internet e installare con semplicità sui singoli PC e che svolgono tre tipi di funzioni:

  • Implementazione ed estensione delle funzionalità di firewall gestite dal sistema operativo;
  • Scansione continua del contenuto in ingresso e in uscita dal PC;
  • Intercettazione di minacce attive.

Il funzionamento di questi sistemi si fonda su database condivisi in cui sono catalogate tutte le minacce informatiche conosciute. Da questi database l’antivirus aziendale free può attingere informazioni per riconoscerle e per neutralizzarle. Solitamente l’aggiornamento avviene periodicamente in automatico.

Antivirus aziendale centralizzato?

Al crescere della complessità della realtà aziendale, invece, è spesso consigliabile orientarsi su un tipo di protezione antivirus aziendale più strutturata, capace di tenere sotto controllo non solo i singoli PC, ma anche gli altri potenziali punti d’ingresso per minacce informatiche.

Tale esigenza si verifica anche soprattutto quando occorre accedere ai dati da dispositivi mobili esterni, che potrebbero aprire le vie dell’infrastruttura IT aziendale e nuovi rischi provenienti dall’esterno.

Sono quattro i tipi di rischi aziendali più interessati in ambito di antivirus aziendale:

  • I Malware: ne escono oltre 200.000 nuovi ogni anno e hanno come obiettivo PC e sistemi. Tra di essi rientrano i ransomware, software che cifrano i dati e che richiedono il pagamento di un riscatto in bitcoin per entrare in possesso del software di decriptatura.
  • Attacchi alle applicazioni: si tratta di codice malevolo che tende a bloccare l’utilizzo di specifici applicativi business-critical.
  • Connessioni mobile: se il canale di trasmissione non è sicuro, è possibile intercettare i dati o infettarli tramite virus e malware.
  • Dispositivi mobili: operano in ambiente aperto e sono utilizzati anche per comunicazioni personali, con applicativi che spesso non sono controllati da specifici software antivirus (per esempio Messenger o WhatsApp), ma che possono veicolare minacce e pericoli che possono contaminare l’infrastruttura aziendale.

Un antivirus aziendale centralizzato è un software che tiene sotto presidio l’intera rete, le connessioni, i dati e i dispositivi nel momento in cui si verifica l’utilizzo effettivo delle risorse. Per questo motivo, anche in aziende piccole, una soluzione centralizzata per l’antivirus è spesso la soluzione migliore, perché gestisce attraverso un unico punto di controllo tutte le fasi dell’attività.

Ma qual è il miglior antivirus aziendale?

La risposta è che… dipende!

Dalle dimensioni dell’azienda, dalla quantità di dati scambiati, dalla modalità in cui i dati transitano e dal tipo di attività che si svolge. In linea di massima, però, occorre sottolineare che il miglior antivirus aziendale è sempre il buon senso.

In tutte le aziende si dovrebbero attuare buone pratiche che prevengano l’ingresso della minaccia. Si tratta di operazioni semplici, come non disattivare i firewall del sistema operativo, dotarsi di un buon filtro antispam e astenersi dall’aprire file di provenienza dubbia o non sicura.

Spesso, più che un antivirus aziendale, ciò che ci salva la vita sono quel paio di secondi in più che decidiamo di dedicare a guardare meglio l’aspetto di una e-mail proveniente in apparenza dalla nostra banca prima di aprire il file zip allegato ad essa.

E per la tua società? Qual è la miglior soluzione di antivirus aziendale?

Anche qui, spendere qualche ora per un piccolo approfondimento non costa nulla e può fare una grande differenza.

Un nostro analista è a tua disposizione senza impegno per una valutazione della tua situazione.

Contattaci ora attraverso il modulo.







Spuntando la casella accetti le condizioni di privacy

Info sull'autore

admin administrator